Atlante

Atlante

Atlante

Atlante

2015

Designer

Gianluca Ferullo

Il tavolo è smontabile per favorire il trasporto e l’ imballaggio. Le gambe vengono unite, tramite innesti appositamente studiati, ai distanziali in alluminio. Una volta che la struttura è fissata ed è stabile, viene fissato il piano in vetro. La struttura può essere allungata e accorciata a seconda delle esigenze. Si può arrivare quindi ad avere un piano che varia in lunghezza dai 1,6m a 3m.
Le gambe vengono proposte in quattro diverse essenze: noce, noce canaletto, rovere e olmo. Tutto il tavolo è finito ad olio.

Era importante per me poter lavorare con un artigiano. Potevo finalmente proporre un oggetto che sfruttasse al massimo le caratteristiche del materiale. Per prima cosa volevo una struttura leggera. Non doveva essere utilizzato nulla di più di ciò che era necessario.

Poi doveva poter essere smontabile. Come per tutto il progetto, il risparmio dei materiali e il rispetto per l’ambiente è fondamentale. Anche l’imballo aveva quindi un suo ruolo. Credo che progettare pensando alle conseguenze che il proprio progetto ha su ciò che ci sta intorno, è uno dei cardini per il lavoro di un progettista.

Una volta che il progetto è stato scelto sono state fatte molte prove, si sono fatte tante modifiche. Era quello che veramente cercavo per migliorare il prodotto. Finché non è arrivata la versione definitiva di Atlante. E nelle tante discussioni che si sono avute sul prodotto, guardando il lavoro manuale per finire e controllare il progetto e la tecnologia utilizzata per farlo, è nata una delle migliori definizioni che abbia mai sentito: artigianato tecnologico.